Salta al contenuto

Archivio per il periodo: febbraio 2016

“Cyrano, maestro di valore civile”

Prosegue “Dietro le quinte”, la serie di iniziative legate ai cartelloni di musica e prosa, realizzata in collalorazione dal Teatro Comunale e dall’Associazione “Per il Teatro di Monfalcone”.

Mercoledì 2 marzo, alle ore 17.30, presso la Sala Conferenze della Biblioteca Comunale (via Ceriani, 10), a corredo dello spettacolo Cyrano de Bergerac, avrà luogo l’incontro dal titolo “Cyrano, maestro di valore civile”, a cura di Luisa Vermiglio.
L’ingresso è libero.

Martedì 1 e mercoledì 2 marzo ore 20.45 Teatro Comunale di Monfalcone – Cyrano de Bergerac
di Edmond Rostand
traduzione, adattamento e regia di Jurij Ferrini
con Jurij Ferrini, Ilenia Maccarrone, Raffaele Musella, Fabrizio Careddu, Lorenzo Bartoli, Daniele Marmi, Andrea Fazzari, Francesca Turrini, Michele Schiano di Cola, Angelo Tronca, Luca Cicolella
scene e costumi di Gaia Moltedo
luci di Francesco dell’Elba
aiuto regia Flaminia Caroli
Progetto U.R.T. / Compagnia Jurij Ferrini

foto

photo di Bepi Caroli

Accade qualche volta che il destino di un paese trasformi un elemento della propria cultura in una figura quasi mitologica e che questa, nel tempo, diventi un segno inalienabile dell’identità di una nazione. Così avviene nell’ultimo ventennio del XIX secolo, precisamente verso la fine del 1897, quando un’incantevole rivisitazione neoromantica dell’antica fiaba La bella e la bestia si incarna – fra eroismo individuale e vocazione al sacrificio – nelle imprese di un poeta, soldato, innamorato e idealista, scorticato dalla vita, con un naso brutto e grosso: Cyrano de Bergerac.
Ancora una volta Jurij Ferrini, che nel suo percorso di attore e regista ha saputo destreggiarsi fra autori classici e moderni, spoglia degli orpelli la messinscena per restituirci questo magnifico testo nella sua scarna e pungente nudità. Giocando su una recitazione quasi cinematografica, agile e incisiva, dirige gli interpreti all’interno di uno spazio essenziale e suggestivo, con pochi elementi scenografici funzionali e simbolici.

 

Dietro le Quinte – Schubert e la musica da camera

Riprendono e proseguono le conferenze a corredo della stagione teatrale del Comunale di Monfalcone , organizzate assieme dal Teatro e dalla nostra Associazione nell’ambito dell’iniziativa denominata ” Dietro le Quinte”. Non perdetevi quella dedicata a Schubert, collegata al concerto del 19 febbraio, ma Schubert lo ritroveremo anche il 5 aprile con il pianoforte di Martin Helmchen e l’11 aprile con il Trio Lonquich.

Venerdì 19 febbraio, alle ore 18.00, presso la Sala Conferenze della Biblioteca Comunale (via Ceriani, 10), a corredo del concerto che vedrà protagonista il Quartetto d’archi Lyskamm con un programma dedicato a Schubert, Federico Gon , musicologo e compositore, terrà una conferenza dal titolo “Schubert e la musica da camera”; l’incontro è a ingresso libero.

I capolavori di Schubert

È tutto dedicato a Schubert il programma del concerto che vede protagonista, venerdì 19 febbraio, il Quartetto Lyskamm, giovane quartetto d’archi che nel 2015 si è imposto al Concorso internazionale “Schubert und die Musik der Moderne“ di Graz.
Al Quartettsatz (Tempo di quartetto), lavoro straordinario e innovativo per le sue sperimentazioni formali ed espressive, si affianca un capolavoro di raro ascolto, l’Ottetto D 803 (op. 166), per l’esecuzione del quale si uniscono al Lyskamm altri quattro giovani strumentisti (clarinetto, fagotto, corno e contrabbasso) che condividono l’esperienza del progetto “Spira mirabilis”.

Tante facce nella memoria

Prima dello spettacolo, nel foyer del Teatro Comunale di Monfalcone , Stefano Olivo e Roberta Sodomaco presentano Tante facce nella memoria di Francesca Comencini.

Invalid Displayed Gallery