Salta al contenuto

Dietro le Quinte – Mio eroe –

Dietro le Quinte – 6 e 7/2/2018 – Roberta Sodomaco, introducendo  “ Mio eroe”, spettacolo di e con Giuliana Musso, ha iniziato da un excursus dei lavori e della carriera dell’autrice/attrice, sconfinando in quelli di altri esponenti, maschi, di quel teatro di narrazione che parte da approfonditi lavori di ricerca, ma nel quale solo Giuliana, esponente in tal senso di un teatro “ al femminile”, non contrappone la ragione al sentimento, ma è anzi capace di coniugarli e di aggiungervi un infinito senso di tenerezza. Al tempo stesso il suo teatro trasmette un messaggio forte e politico, in questo caso sull’insensatezza della guerra,  mai scadendo nella retorica. Eppure proprio il tema di questo lavoro  e le sue protagoniste – madri di giovani alpini caduti in azioni belliche –  avrebbero potuto crearne l’inopportuna occasione. Tra le altre cose, Sodomaco nell’introduzione ha detto che il pensiero non può non correre alla madre di Giulio Regeni ed alle sue battaglie, pensiero al quale ci associamo. Quello a cui abbiamo poi assistito è stato uno spettacolo intenso ed emozionante, pubblico in sala in grande, attento silenzio, meritati , liberatori e convinti gli applausi.

Categoria:Galleria Fotografica