Salta al contenuto

Accademia d’Archi Arrigoni, Gloria Campaner,Tamsin Waley Cohen,Nataša Trċek

Dietro le Quinte – 8 marzo 2019 – Veramente un bel concerto questo dell’8 marzo: festa della donna e festa della musica con “Dafne” di Mario Pagotto, in prima assoluta, partitura che non ha deluso le attese, impreziosita dall’intensa interpretazione di Gloria Campaner, Tamsin Waley Cohen e Nataša Trċek, magnifico “trio concertante” di voce, violino e pianoforte, accompagnate dall’Accademia d’Archi Arrigoni diretta dal maestro Domenico Mason. Serata di qualità che il pubblico non ha mancato di apprezzare e di commentare molto favorevolmente all’uscita.
Già l’incontro nel foyer prometteva un evento speciale. Il Direttore artistico Federico Pupo ha stimolato la pianista Gloria Campaner sul tema “prima esecuzione di una composizione di un musicista presente” mentre il compositore Mario Pagotto (presente, appunto) ha raccontato la genesi di questa opera con lontane radici ai tempi dei suoi studi classici e della quale ha composto anche il testo, intenso e drammatico, che si stempera tuttavia nel finale “che il buio si sciolga, si dilegui”. Gloria ha definito l’orchestra d’archi “bravissimi” e veramente è stato  un piacere ascoltare questo complesso – la maggior parte ragazzi – fusi e compatti attorno al loro maestro che ha creato un insieme ed un suono veramente interessante, protagonisti dell’iniziale Suite di Grieg.  Fresco, vivo e trascinante, infine, il concerto in re minore del giovanissimo Mendelssohn che ha visto nuovamente in scena orchestra e soliste al violino e pianoforte.
Quindi grazie a tutti per questa bella serata.

 

 

 

 

 

 

Categoria:Galleria Fotografica