Salta al contenuto

Archivio per la categoria: Galleria Fotografica

Dietro le Quinte – Commedia, commedia !

Dietro le Quinte – 8/2/2018 – nel foyer del Teatro Comunale di Monfalcone, Alberto Rasi, direttore dell’Accademia Strumentale Italiana e Lorenzo Bassotto, commediante , prima di  “Commedia, commedia!”, dialogando con Federico Pupo , direttore artistico della stagione musicale ci hanno molto piacevolmente parlato della Commedia dell’Arte, della contemporaneità della musica antica   (La musica antica non esiste, la partitura è antica , ma la musica è sempre contemporanea e gli strumenti antichi, o loro copia, ci piace pensare che possano essere usati nella contemporaneità…) e di molto altro ancora. Il divertente ( ma non in tutti i suoi momenti, c’è stato spazio anche per una qualche mestizia) gioioso e raffinato concerto/spettacolo che è seguito ha incantato e rallegrato il pubblico. Tutti bravissimi gli interpreti.

 

 

Dietro le Quinte – Mio eroe –

Dietro le Quinte – 6 e 7/2/2018 – Roberta Sodomaco, introducendo  “ Mio eroe”, spettacolo di e con Giuliana Musso, ha iniziato da un excursus dei lavori e della carriera dell’autrice/attrice, sconfinando in quelli di altri esponenti, maschi, di quel teatro di narrazione che parte da approfonditi lavori di ricerca, ma nel quale solo Giuliana, esponente in tal senso di un teatro “ al femminile”, non contrappone la ragione al sentimento, ma è anzi capace di coniugarli e di aggiungervi un infinito senso di tenerezza. Al tempo stesso il suo teatro trasmette un messaggio forte e politico, in questo caso sull’insensatezza della guerra,  mai scadendo nella retorica. Eppure proprio il tema di questo lavoro  e le sue protagoniste – madri di giovani alpini caduti in azioni belliche –  avrebbero potuto crearne l’inopportuna occasione. Tra le altre cose, Sodomaco nell’introduzione ha detto che il pensiero non può non correre alla madre di Giulio Regeni ed alle sue battaglie, pensiero al quale ci associamo. Quello a cui abbiamo poi assistito è stato uno spettacolo intenso ed emozionante, pubblico in sala in grande, attento silenzio, meritati , liberatori e convinti gli applausi.

Dietro le Quinte – Le prénom – cena fra amici –

25-26/1/2018 – Dietro le Quinte – Le prénom ( cena tra amici) – L’incontro nel foyer , con la presenza , gradita ed inaspettata, dell’intera compagnia, si è aperto con una allegra storiella sul tema ( il nome) che ci ha raccontato Mario Brandolin… poi si è compreso che lo spettacolo avrebbe sì divertito, ma forse anche fatto riflettere . E così in effetti è stato. Convincente la messinscena,  bravi e disinvolti , tanto da sembrare quasi reali, gli interpreti, Alessia Giuliani, Alberto Giusta, Davide Lorino, Aldo Ottobrino e Gisella Szaniszlò, pubblico molto divertito.

Dietro le Quinte – Le variazioni Goldberg –

22/1/2018 – Dietro le Quinte – A ( graditissima) sorpresa, l’incontro non si è svolto nel foyer, ma nella sala del teatro comunale di Monfalcone dove Roberto Loreggian , dialogando con Federico Pupo , direttore artistico della stagione musicale, ci ha, tra l’altro, illustrato le tecniche costruttive del clavicembalo ed esecutive allo strumento. In un passato non ancora globalizzato , ha detto, ciascun singolo strumento aveva le proprie peculiarità, spesso per venire incontro alle esigenze di chi lo aveva commissionato, pur se nel rispetto di una “ tipologia nazionale”( il clavicembalo alla francese  si può paragonare alla comodità di una Rolls Royce, quello italiano ad una Ferrari, quello tedesco ad una via di mezzo fra i due. Il clavicembalo utilizzato a Monfalcone è  copia di uno strumento tedesco del 1700 e quindi, si presume, ben adatto alla musica di Bach….) L’interprete ha sostenuto la necessità di un’esecuzione che tenga conto del contesto, anche sociale, nel quale l’opera è stata creata e veniva eseguita , filologicamente rispettosa delle indicazioni dell’autore  (suonare le Goldberg al pianoforte è bellissimo, ma è sbagliato…). Il magnifico concerto che è seguito non ha affatto tradito queste dichiarazioni di premessa. Due i bis : Vivaldi, dall’Estro Armonico, nella trascrizione di Bach e Baldassarre Galuppi. Grazie per tanta bellezza !

Dietro le Quinte – Odyssey Ballet

Mvula Sungani, regista e coreografo, prima di Odyssey Ballet, ci ha parlato della Phisical Dance, della sua esperienza personale e professionale  ed ha  presentato lo spettacolo. Tra i numerosi presenti nel foyer, anche giovanissime ballerine della scuola di danza Arabesque. La moderna odissea cui abbiamo poi assistito, rappresentata dagli straordinari, atletici ballerini con mescolanze di tecniche e linguaggi diversi e musiche dai ritmi serrati e travolgenti, è diventata dolorosa e struggente quando accompagnata da un inaspettato  “lascia ch’io pianga”, con, in sottofondo, lo sciabordio delle onde di un mare, che senza alcun dubbio è quel mediterraneo sul quale si consumano quotidiane tragedie. Bravi tutti e bravissima Emanuela Bianchini.

9-10/1/2018 – Dietro le Quinte – Paolo Quazzolo presente “L’anatra all’arancia”

9-10/1/2018 – Dietro le Quinte – Paolo Quazzolo ci ha presentato “L’anatra all’arancia” , tra l’altro  raccontandoci,  in quanto a vicenda rappresentata in teatro, di un precedente già del 1880, il “ Divorziamo” di Victorien Sardou  (personalmente contrario a questo istituto giuridico, presente anche in Italia durante il dominio napoleonico…e poi , come sappiamo, ricomparso qui da noi solo in tempi  molto più vicini ). Convincente la versione vista a Monfalcone, pubblico divertito.

Dietro le Quinte – Katja Kralj presenta “ Viva España!”

 

– Dietro le Quinte –  in un foyer affollato ( anche per la presenza di molti giovani allievi della scuola di musica di Farra d’Isonzo), Katja Kralj, con garbata erudizione, ha introdotto  “ Viva España!, il godibilissimo concerto dell’Orchestra della radio nazionale ucraina, diretta da Volodymyr Sheiko, il quale in chiusura di serata, con un bis in stile Broadway, ha fatto pure cantare il numeroso pubblico. Strepitoso , al violino, Stefan Milenkovich, che ha concesso due generosi bis ( il capriccio n. 24 di Paganini ed il primo movimento, Allemande,  dalla partita n. 2 per violino solo di Bach). Un ottimo inizio d’anno !

Dietro le Quinte – Gabriele Carcano e Federico Pupo –

15 dicembre 2017 – Dietro le Quinte – ultimo incontro nel foyer  dell’anno,  stagione 2017/2018 del Comunale di Monfalcone. Gabriele Carcano, pianista di talento e di grande disponibilità,  dialoga con Federico Pupo , direttore artistico per la musica, prima del concerto , che ci è piaciuto veramente molto. Buone feste a tutti !

Dietro le Quinte – Italo Montiglio presenta Claudio Monteverdi ed i suoi madrigali

Dietro le Quinte – Italo Montiglio, come sempre travolgente e coinvolgente, ci ha presentato Monteverdi ed i suoi madrigali raccontandoci del sofferto contesto di vita personale , politico , poetico e  letterario nell’ambito e sullo sfondo dei quali egli li compose, per poi affermare che nulla di tutto ciò  vi si sente, essendo  essi “al di sopra “, ma invitandoci infine ad ascoltarli immaginando che i personaggi dell’epoca si affaccino da dietro le quinte….Suggestivo. Incantevole il programma , bravissimi e generosi quelli della Compagnia del Madrigale, che hanno chiuso la serata con ben tre bis.